segno-grafico-totale

Negli scorsi giorni decine di studenti dell’Insubria hanno visitato l’impianto di depurazione Varese-Pravaccio

Un’importante opportunità per far scoprire agli studenti di ingegneria la realtà lavorativa e le pratiche operative del sistema idrico integrato

Ricerca, innovazione e legame con il territorio. Si potrebbero condensare in queste tre parole le ragioni della collaborazione che lega Università dell’Insubria e la nostra società.

Proprio in quest’ottica, nei giorni scorsi diverse decine di studenti dell’ateneo varesino hanno visitato, in due diverse occasioni, l’impianto di depurazione di Varese-Pravaccio, mentre un altro gruppo si recherà a giorni presso quello di Gavirate. Si tratta di ragazze e ragazzi iscritti al corso di laurea triennale in Ingegneria per la sicurezza del lavoro e dell’ambiente e al corso per la laurea magistrale in Ingegneria ambientale per la sostenibilità degli ambienti di lavoro.

L’Università degli Studi dell’Insubria e, in particolare, i corsi di laurea triennale e magistrale – ha detto il presidente dei due corsi di laurea, Vincenzo Torretta – ha da anni una stretta e reciprocamente proficua collaborazione con i gestori degli impianti di trattamento. Questa collaborazione consiste nella partecipazione di Alfa ad attività organizzate dai corsi di laurea in Ingegneria, di carattere didattico (visite tecniche e stage di studenti presso i depuratori) o divulgativo (presenza a conferenze e convegni sulle tematiche attinenti alla gestione acque reflue). Analogamente, l’Ateneo costituisce da sempre un valido supporto tecnico per Alfa, per attività di ricerca applicata che possano avere implicazioni sul maggiore efficientamento degli impianti di depurazione.”

“È molto importante che Alfa collabori con le realtà formative del territorio – ha affermato Luca Lolaico, direttore delle Risorse Umane di Alfa – che sono un punto di riferimento culturale e di conoscenza. Vogliamo partecipare al percorso di crescita dei giovani talenti, per i quali rappresentiamo anche un possibile traguardo professionale. Inoltre, il rapporto con l’università fornisce inoltre uno stimolo per progetti e studi utili ad esplorare sempre nuove soluzioni operative che possono consentirci di migliorare il servizio ai cittadini e la qualità dell’ambiente.”

“Alfa – ha concluso Cristiana Morosini, docente di Bonifica dei siti contaminati al corso di laurea triennale – ha già suoi rappresentanti nel Comitato d’Indirizzo del nostro corso di laurea e questa è una delle ragioni che ci consentono di predisporre, anche attraverso queste visite, un percorso professionalizzante per gli studenti, con una particolare attenzione all’approfondimento delle procedure relative allo studio dell’impatto ambientale.”

Ci presentiamo: siamo una società pubblica e il nostro unico interesse è fornire acqua di qualità, in quantità, con continuità a tutti.

Privacy Policy Cookie Policy

800.103.500

Servizio clienti

Lunedì – venerdì: 08.30 / 19.00
Sabato: 08.30 / 13.00

800.434.431

Pronto intervento

Servizio attivo
7 giorni su 7, 24 ore su 24
800.103.500

Servizio clienti

Lunedì – Venerdì: 08.30 / 19.00
Sabato: 08.30 / 13.00
800.434.431

Pronto intervento

Servizio attivo
7 giorni su 7, 24 ore su 24

Se stai usando Internet Explorer per navigare questo sito, ti consigliamo di utilizzare un altro browser, come Chrome o Firefox, per poter usufruire al meglio delle funzionalità integrate.