segno-grafico-totale

PRAVACCIO ALLA VIGILIA DEL REVAMPING: a metà luglio si chiude la gara per i lavori al depuratore

Un intervento per tutelare al meglio il territorio e un’opportunità per le imprese, speriamo in primo luogo della nostra provincia.

Scadranno tra circa un mese i termini di partecipazione alla gara da 8,3 milioni di euro (con un quadro economico di nove milioni e mezzo totali) per i lavori di revamping sull’impianto di depurazione del Pravaccio, che si trova nella zona est di Varese, in via Friuli.

<Come per molti, se non tutti gli impianti che abbiamo preso in gestione in questi ultimi due/tre anni – dice il presidente di Alfa Paolo Mazzucchelli – anche il Pravaccio necessita di radicali interventi d’ammodernamento, sia perché progettato e realizzato diversi decenni orsono, sia perché abbiamo ereditato problematiche legate alle scelte adottate sul processo produttivo >.

<I lavori che stiamo per affidare sono indispensabili per tutelare al meglio il territorio – prosegue il presidente di Alfa – e sono anche un’opportunità per le imprese, speriamo in primo luogo della nostra provincia. Ricordo che solo quest’anno Alfa investirà circa 25 milioni di euro sul territorio, mentre da qui al 2035 saranno oltre 300 milioni impiegati da noi per opere nuove o da adeguare>.

Dopo un primo stralcio da 2,5 milioni di euro, destinati ad interventi di manutenzione straordinaria sulle sezioni di disinfezione delle acque e disidratazione fanghi, interventi questi già in esecuzione, questa sarà la parte più consistente della progettazione e delle opere destinate a cambiare totalmente volto al più “anziano” tra i depuratori della provincia di Varese.  

Entrato in funzione a metà degli anni Ottanta, l’impianto serve parte della città capoluogo e dei comuni di Induno Olona e Malnate, per un totale di circa 75.000 abitanti. Ogni anno tratta oltre 11 milioni di metri cubi di reflui fognari.

<Gli interventi previsti dal bando di gara – spiega Dario Sechi, responsabile dell’Area Tecnica di Alfa – riguarderanno un po’ tutte le sezioni dell’impianto. L’obiettivo è in primo luogo quello di superare le procedure d’infrazione comunitarie aperte per il depuratore, migliorandone l’efficienza>.

Per quanti fossero interessati a partecipare alla gara d’appalto, tutte le informazioni sono disponibili al link https://acquisti.gruppocap.it/esop/toolkit/opportunity/current/7689/detail.si

(Alfa e Gruppo CAP, in virtù dell’accordo di rete in essere, hanno centralizzato gli appalti in modo da allargare la platea dei possibili fornitori e delle opportunità per le aziende e rendere più snelle e trasparenti le procedure).

Ci presentiamo: siamo una società pubblica e il nostro unico interesse è fornire acqua di qualità, in quantità, con continuità a tutti. Privacy Policy Informativa EventiCookie Policy
800.103.500

Servizio clienti

Lunedì – venerdì: 08.00 / 18.00
Sabato: 08.30 / 12.30

800.434.431

Pronto intervento

Servizio attivo
7 giorni su 7, 24 ore su 24
800.103.500

Servizio clienti

Lunedì – Venerdì: 08.00 / 18.00
Sabato: 08.30 / 12.30

800.434.431

Pronto intervento

Servizio attivo
7 giorni su 7, 24 ore su 24

Se stai usando Internet Explorer per navigare questo sito, ti consigliamo di utilizzare un altro browser, come Chrome o Firefox, per poter usufruire al meglio delle funzionalità integrate.