segno-grafico-totale

Stanziati 350mila euro per i lavori di miglioramento delle acque del Ceresio!

Il lavoro progettato in quattro fasi dal sindaco Mastromarino, è stato studiato insieme a Provincia, Ato e la nostra società

Il lavoro progettato in quattro fasi è stato presentato in questi giorni dal sindaco Massimo Mastromarino. Gli interventi, studiati insieme a Provincia, Ato e la nostra società, sono stati illustrati nel dettaglio dal quotidiano online dell’Alto Varesotto Luinonotizie:

La prima – spiega Mastromarino – riguarda il rifacimento di un tratto di collettore fognario fino alla stazione di sollevamento nel piazzale ex-Svit; questa verrà poi potenziata con una nuova pompa e con l’installazione di due valvole clapet antiriflusso sui due scarichi presenti a lago. C’è il rammarico, chiarisce il primo cittadino, di “dover intervenire su parte del piazzale concluso solo nove mesi fa, ma purtroppo non è stato possibile coordinare in modo diverso i due interventi”.

Il secondo intervento riguarda invece l’installazione di quattro gruppi elettrogeni nelle quattro stazioni di sollevamento presenti in paese, dal momento che è la mancanza di corrente – che disattiva le pompe che spingono il liquame al depuratore – a causare gli sversamenti nelle acque del Ceresio: “I gruppi non sono bellissimi (Alfa si è impegnata a migliorare l’aspetto delle recinzioni) e dobbiamo sicuramente migliorarli – afferma Mastromarino – ma ci permettono di evitare quello che è successo nel luglio 2016”.

La terza opera del progetto riguarda un altro tratto di collettore fognario fra le vie Ribolzi e Meneganti, nel centro di Ponte Tresa, per il quale sono previsti il rifacimento di alcune soglie di sfioro e la messa in opera di valvole di ritegno dei manufatti “troppo-pieno” che sversano nel fiume Tresa.

L’ultimo intervento sulla lista sarà, in realtà, un insieme di opere “diffuse” sulle rive del lago, fra il ponte doganale e lo stretto, tra le quali figurano il rifacimento di brevi tronchi fognari, l’innalzamento di soglie di manufatti di scolo e la posa di valvole clapet di ritenuta. Anche la rete compresa tra i fiumi Tarca e Dovrana – conclude il sindaco Mastromarino nella sua presentazione ai cittadini – verrà interessata da ulteriori e puntuali interventi sui recapiti finali nei corsi d’acqua”.

L’articolo di LuinoNotizie>https://bit.ly/32h6QI1

Ci presentiamo: siamo una società pubblica e il nostro unico interesse è fornire acqua di qualità, in quantità, con continuità a tutti.

Privacy Policy Cookie Policy

800.103.500

Servizio clienti

Lunedì – venerdì: 08.30 / 19.00
Sabato: 08.30 / 13.00

800.434.431

Pronto intervento

Servizio attivo
7 giorni su 7, 24 ore su 24
800.103.500

Servizio clienti

Lunedì – Venerdì: 08.30 / 19.00
Sabato: 08.30 / 13.00
800.434.431

Pronto intervento

Servizio attivo
7 giorni su 7, 24 ore su 24

Se stai usando Internet Explorer per navigare questo sito, ti consigliamo di utilizzare un altro browser, come Chrome o Firefox, per poter usufruire al meglio delle funzionalità integrate.